2 items tagged "Capricorno"

Risultati 1 - 2 di 2

Il transito di Saturno in Capricorno

Category: Articoli Astrologia
Creato il Giovedì, 04 Gennaio 2018 10:29

2018

Ha varcato la soglia di casa, con lentezza, ma inesorabilità.

Stancato dell’eccessivo girovagare durante la sua sosta nel  Sagittario, ora tirerà sospiri di sollievo, alzerà la testa alla ricerca delle sue montagne innevate e si fermerà a riflettere.

Nel segno del Capricorno lui si troverà proprio bene, a casa, nel suo Domicilio e quindi avrà desiderio di apparecchiare elegantemente la tavola, invitare i suoi pochi e bene selezionati ospiti per donare un rinnovato benessere interiore. Per circa due anni e mezzo si muoverà in questo segno, trascinando i piedi, pensieroso nel suo meditare ..

Sotto l’albero porterà pacchi pesanti, carichi di tutto ciò che serviranno per ristrutturare il mondo per ben regolamentarlo.  Non potrà sfuggirgli nulla, ora sarà il tempo di prendere righello e matita e squadrare il foglio.

Sarà apprezzato dai cittadini della Terra ? In genere ha una fama poco raccomandabile…

La mitologia classica imputa al dio Saturno orribili eventi come leggiamo dall’enciclopedia online Treccani :

Nel mito greco Crono è l’antichissimo dio della seconda generazione divina, quella dei Titani, che dà origine alla stirpe degli dei olimpici. Tutto ciò, però, avviene contro la sua volontà. Infatti Crono – che per affermare il suo potere ha dovuto spodestare il padre Urano, evirandolo e liberando tutti i Titani suoi fratelli che erano stati ingoiati dal genitore – è vittima della stessa preoccupazione paterna, teme cioè di essere spodestato dai propri figli. Inghiotte allora tutte le creature divine che gli partorisce la sposa Rea: Era (la romana Giunone), Posidone (il romano Nettuno), Ade (Plutone). A un certo punto, però, Rea ordisce un inganno: invece dell’ultimogenito, Zeus (Giove), fa divorare a Crono un macigno avvolto nelle fasce. Zeus, cresciuto all’insaputa del padre, lo evirerà a sua volta e lo costringerà a risputare tutti gli altri dei che aveva divorato.

Si capisce al volo come un suo transito possa mettere in crisi la nostra identità e ci crei un disagio interiore non sempre facile da gestire.

Ma , come in tutte le cose della vita, c’è un lato nero e un lato bianco pertanto troviamo della bellezza anche nei suoi regali che portano ambizione, senso del dovere, educazione, tradizione, fedeltà e tutti quei sentimenti che rendono l’essere umano forte e degno di essere felice.

Come vivranno questo transito i nativi ? Andiamo a scoprirlo insieme.

 

Capricorno

Category: Lo Zodiaco
Creato il Venerdì, 31 Maggio 2013 19:50

Buon compleanno, Capricorno !

La  lucidità e la disciplina che ti  derivano dal pianeta Saturno come governatore del segno, sono in realtà   uno  scudo  per un  mondo interiore estremamente vulnerabile,  dotato di una  profonda consapevolezza.     Può   sembrare   a  tutti   un volersi   distaccare,    ma   per  te  è   proprio  un'ancora   di  salvezza  che  copre  un   profondo desiderio di affetto  e gratificazioni.     Ami  la  solitudine  perchè  temi  che  il  prossimo  possa farti  del  male,  ma sai  farti  apprezzare  dalle poche   amicizie   proprio   per   questo   spirito equilibrato  e   poco  curioso.    

Non   ami    il rischio  e  le soluzioni di  vita che  scegli  sono sempre di natura conservatrice.   Possiedi    un'emotività  controllata e  riesci  a trattenere   a lungo  l'aggressività   affrontando  il   nemico   con    gelida  indifferenza.      Gli  ostacoli  non  ti  scoraggiano,  ma  ti spronano ad andare  avanti,  con  lentezza,  ti  incitano  a scavare  nel profondo delle  cose e  a  manifestare così una natura solida e ben  temprata.   La   tua  personalità  calcolatrice  e complessa  è   molto ambiziosa   e  possiede  una  forte  capacità   di concentrazione.    

Sei capace di  dominare   sulla tua mente e diffidi  di ogni  cosa,   ma  una volta raggiunto   il   nocciolo   della    questione   ti incanali   in   essa con una perseveranza imbattibile  :  è solo questione  di  tempo  !   

Vivi autonomamente  e  detesti   dipendere    da qualcuno   e  se  lo  fai  è  a  scopo  di  lucro.   Infatti il timore del  domani  ti rende amante  dei beni   materiali  perciò  puoi  sconfinare   nella parsimonia. 

Sei un portento nella precisione, nell'inquadramento e nell'impostazione.  Sei  forse troppo pignolo e se qualcosa non ti va bene, non ti perdi  d'animo,  butti tutto all'aria  e  ricominci daccapo.

La presunzione nelle tue sole capacità ti può a volte rendere  poco partecipe dei bisogni   altrui.